Cuccioli di Drago (Area Kids)

Occhio_Drago

I Bambini e la tradizione orale

“Cuccioli di Drago” nasce come una specifica area del Canto della Spada, destinata ai bambini.

   Tale sezione didattico-performativa si sviluppa all’interno di un percorso incentrato non solo sul linguaggio figurativo, tipico del Canto della Spada, ma promuove anche lo sviluppo della capacità immaginativo-creativa del bambino; tutto questo è possibile attraverso l’ausilio di laboratori interattivi costruiti ad hoc, che tengono in considerazione i bisogni formativi tipici della fascia di età compresa fra i 4 e i 10 anni (divisi in due sezioni specifiche), e portati avanti secondo una modalità più performante, in cui il bambino ha la possibilità di sviluppare e potenziare le proprie abilità narrative e di costruzione simbolica.

Arthur e il Drago

Cuccioli di Drago nasce dopo una lunga elaborazione dello spettacolo Arthur e il Drago, divenendo così un efficace modello laboratoriale, in cui i bambini ne diventano i diretti protagonisti.

Chi sono i destinatari?

Cuccioli di Drago è indirizzato ai bambini di una fascia di età compresa fra i 7 e i 10 anni. All’interno del progetto sono comprese anche le Scuole. Una seconda sezione, “Uova di Drago”, si rapporta ai bambini di una fascia di età compresa fra i 4 e i 6 anni, con particolare attenzione al gioco.

Il Tema

Cuccioli di Drago ha come tema la valorizzazione della cultura orale e la ripresa del “genere epico” in relazione alla modernità, permettendo il recupero di un’antichissima tradizione e utilizzando anche il gioco come strumento didattico-formativo.

   All’interno del laboratorio gli elementi tipici della fiaba e della favola ritrovano la loro dimensione orale, e si fondono in modo sinergico al movimento della spada di legno, di cui fa uso il Narratore; attraverso questi elementi si privilegia il rapporto fra parola e azione, adoperando il linguaggio figurato come mezzo che permette di accrescere le competenze linguistiche all’interno del quotidiano.

Obiettivi e Finalità

  • Diffondere la cultura dell’Arte, della Poesia e del Gioco;
  • stimolare la curiosità del bambino nei confronti del Fantastico;
  • motivare il bambino che diviene all’interno del processo narrativo un “attore” protagonista;
  • riscoprire il piacere della narrazione orale, del creare storie secondo la “tradizione antica”;
  • socializzazione e creatività;
  • imparare a conoscere gli elementi della fiaba, della favola e del mito (luoghi, creature, oggetti, ecc.) e a utilizzarli all’interno del contesto narrativo;
  • promuovere l’uso e lo sviluppo della capacità immaginativa;
  • far nascere nel bambino il piacere del’invenzione, soprattutto divertendosi;
  • rafforzare la componente improvvisativa.

I Laboratori

I Laboratori organizzati all’interno della sezione di Cuccioli di Drago spaziano da un momento prettamente narrativo orale, secondo il metodo del Canto della Spada, a un momento più ludico che utilizza il Gioco di Ruolo da tavolo come suo strumento primario.

   I Laboratori hanno l’obiettivo di riscoprire il piacere di raccontare storie secondo l’antica tradizione, quando ancora i Cantori narravano di eroi e mostri leggendari intorno al fuoco o presso la corte dei Re.

   I Laboratori hanno in comune lo stile di narrazione orale adoperato; uno stile che deriva le sue componenti principali dalla tradizione antica; in particolar modo combina la forza espressiva dei poeti orali del passato, quali i Bardi e gli stessi Cantastorie, e quindi l’Epos in tutte le sue declinazioni (sia nel Canto della Spada sia nel Gioco di Ruolo da tavolo).

I Tempi?

Sono previste due modalità d’interventi: a) Modalità breve, la più usata, che prevede un unico incontro di circa 1 ora. b) Ciclo da 3 incontri di 1 ora circa ciascuno.

Costi?

Le formule variano in base alla modalità e in base agli accordi con l’Ente organizzatore.


 

WP_20170312_11_42_25_Pro

WP_20170312_11_45_15_Pro

WP_20170312_11_45_20_Pro.jpg

WP_20170312_11_46_23_Pro

WP_20170312_11_48_48_Pro