Alternanza e Formazione

Le attività di “A Scuola di Bardi” e del “Progetto Saga” hanno l’obiettivo principale di far comprendere il valore dell’Epica e dell’Improvvisazione, non solo dal punto di vista culturale, ma anche all’interno di un ambito lavorativo e della formazione. Nello specifico la Sicilia ha una lunga tradizione a livello di narrazione orale, partendo da quella araba fino a giungere ai giorni nostri con il Cunto. Ciò permette di unire al contempo due importanti dimensioni, quella della tradizione popolare e quella della modernità.

   Nella fattispecie si cerca di impiegare l’’ambito epico in modo del tutto singolare e unico nel suo genere. Gli strumenti acquisiti durante l’Alternanza Scuola-Lavoro permettono di rivalutare non solo la figura del Performer di siti medievali (a seguire), ma anche di valorizzare il territorio attraverso l’abilità di progettazione di un percorso culturale (entro il quale espletare le proprie funzioni di animatore turistico); la capacità, quindi, di reperire spazi dove mettere in campo attività legate al lavoro.

***

Il Performer di siti medievali è colui che, in maniera del tutto indipendente o in appoggio a una guida, impiega le proprie competenze e tecniche per rivestire il ruolo di animatore turistico all’interno di luoghi d’interesse storico-artistico (piazze, castelli…).

   Il Performer è prima di tutto un Cantore di Spada altamente specializzato e, come tale, sviluppa le proprie competenze derivandole dai diversi ambiti della tradizione antica e popolare; in particolar modo, unendo al contempo la potenza espressiva del “Cantastorie” a quella coreografica della spada (derivante dalla figura del “Cuntista” siciliano, ma qui in una versione del tutto nuova e ancor più accattivante, divenendo uno stile unico nel suo genere).

   Quindi, una figura che incentra la propria attenzione, non solo sulla dimensione performativa della narrazione orale, ma soprattutto sul recupero di un’antichissima tradizione con la quale riscoprire il piacere di creare e raccontare storie, come quando le leggende e le vicende eroiche venivano magnificate dai cantori intorno al fuoco o presso le corti del Re.

Alcune caratteristiche fondamentali che un Performer di siti medievali deve possedere (future competenze attese all’interno del percorso dell’Alternanza):

  • Conoscenza delle tecniche di composizione e improvvisazione orale;
  • Profonda conoscenza della materia poetica (Struttura);
  • Saper interpretare ruoli e personaggi, soprattutto in relazione ai contesti scelti per le proprie performance;
  • Saper progettare percorsi di turismo culturale, utilizzando tecniche di animazione teatrale anche nei luoghi d’interesse storico-artistico (dalla piazza al castello);
  • Profonda conoscenza dell’uso della spada in appoggio alla narrazione orale.